Traduzioni Giurate:
Asseverazione, Legalizzazione e Apostille

Asseverazione

È il giuramento della traduzione di un documento e viene richiesta in tutti i casi in cui è necessaria un’attestazione ufficiale da parte del traduttore circa la corrispondenza del testo tradotto con quello originale.

Domande frequenti

La traduzione e l’asseverazione deve essere a carico di un traduttore ufficiale.

  • Quando ne abbiamo bisogno di rendere legalmente valido in Italia un documento redatto in lingua straniera perché proveniente da un altro Paese.
  • Quando ne abbiamo bisogno di ufficializzare un documento emesso da un ente italiano in un Paese straniero. In tal caso, qualora il Paese di destinazione lo richieda, il processo di asseverazione è seguito da quello di legalizzazione (si veda la definizione di Legalizzazione).
  • Quando ne abbiamo bisogno di ufficializzare un documento emesso da un ente italiano in un Paese straniero. In tal caso, qualora il Paese di destinazione lo richieda, il processo di asseverazione è seguito da quello di legalizzazione (si veda la definizione di Legalizzazione).​

Per asseverare un documento o una traduzione serve solo la presenza di un traduttore giurato iscritto all’albo del Tribunale che possa rilasciare una traduzione ufficiale.

La tempistica necessaria per una asseverazione sono di circa 1 settimana dalla data dell’incarico.

Legalizzazione

La legalizzazione è un passaggio successivo all’asseverazione. Viene richiesta ogni qualvolta risulti necessario che la traduzione abbia valore legale in un Paese estero tra quelli che non hanno aderito alla Convenzione de L’Aja del 5 ottobre 1961 (per i Paesi che l’hanno sottoscritta, si veda la definizione di Apostille).

Viene eseguita presso la Procura della Repubblica.

Domande frequenti

  • Se il documento è tradotto da una lingua straniera all’italiano perché il documento deve essere utilizzato legalmente in Italia, allora non si esige alcuna forma di legalizzazione ulteriore all’asseverazione
  • Se invece il documento tradotto e asseverato da un traduttore ufficiale deve essere utilizzato legalmente in un altro Paese all’estero, occorrerà legalizzare anche l’asseverazione presso lo stesso Tribunale dove il traduttore ha asseverato la traduzione.

La tempistica necessaria per la legalizzazione di una traduzione presso l’ufficio legalizzazioni del Tribunale è di circa 2-3 giorni lavorativi.

Documenti da far valere in Italia

Estero → Italia

Documenti da far valere all’estero

Italia → Estero

(doppia legalizzazione/apostille)

Apostille

Per i Paese che hanno sottoscritto la Convenzione de L’AIa del 5 ottobre 1961 relativa all’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri, l’Apostille sostituisce la legalizzazione. Questa è un’annotazione specifica che consiste in un timbro speciale attestante l’autenticità del documento e la qualità legale dell’autorità che lo rilascia.L’elenco aggiornato dei Paesi che hanno ratificato la Convenzione de L’Aja e delle autorità competenti all’apposizione dell’apostille per ciascuno degli Stati è disponibile sul sito web della Conferenza de L’Aja di diritto internazionale privato: http://www.hcch.net/

Domande frequenti

La Apostille è una forma di legalizzazione, prevista quando il documento deve essere reso legalmente valido in un Paese firmatario della Convenzione dell’Aja del 1961. In tutti gli altri casi, è da procedere con la legalizzazione.
Ecco qui di seguito l’elenco completo dei Paesi.